Il ritardo nelle slots machine online: problemi tecnici o corporativi?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)

slot machine onlineL’anno 2011 sta ormai volgendo al termine, e le novità normative quano al gioco online regolamentato nel panorama Italiano non sono mancate. Su tutte bisogna menzionare l’introduzione del cash game nel gioco del poker online e dal 18 luglio 2011 (stessa data dell’introduzione del poker cash) il lancio dei primi casinò online con concessione AAMS denominata GAD (gioco a distanza).

Al momento del lancio dei casinò online legali in Italia è stato previsto un numero di giochi “limitati” ai soli giochi da tavolo o “table games”, oltre ai videopoker e con l’esclusione espressa e specifica delle slots machines. Questa iniziale esclusione, non può essere considerata di natura “metodologica”, in quanto da un punto di visto di “qualità dell’azzardo” e di percentuali di payout, sia i videopoker che altri giochi successivamente introdotti da alcuni casinò online (pensiamo ad esempio al gioco in esclusiva “Affari Tuoi” proposto dal casinò 888.it) sono decisamente assimilabili alle slots machines inizialmente escluse.

A questo si aggiunga che gli stessi operatori entrati nella tenzone dei casinò online alla data del 18 Luglio 2011, ritenevano l’esclusione delle slots machine dal novero dei giochi legali online, soltanto temporanea, tanto da dedicare sezioni dei propri portali alla successiva introduzione di questo gioco con formule che variavano dal “prossimamente”, “a breve”, “prossime novità”; un prossimmamente, che in aderenza alla propria caratteristica di formula indefinita, stà diventando anche sempre più indeterminato ed indeterminabile, in quanto non abbiamo più avuto notizie sugli sviluppi di questa specifica sezione del gioco online; anzi, addirittura, alcuni operatori hanno sostituito la dizione “slot machines prossimamente”, con “altri giochi prossimamente”, il che ci lascia decisamente perplessi.

Orbene, questo ritardo nell’introduzione delle slots machines online può essere addebitato, secondo due diverse visioni, a difficotà di natura tecnica ed a difficoltà di natura “politico-burocratica” o corporativa.

Non crediamo si tratti di un classico “aut aut”, ma piuttosto di un “vel” inclusivo in cui ambedue gli aspetti emergono e si compenetrano l’un l’altro, con la preminenza in alcuni casi del primo in altri del secondo. Per quanto riguarda le difficoltà di carattere tecnico, esse ovviamente possono sorgere al momento dell’introduzione di qualsiasi nuovo gioco online, ed a nostro parere possono essere “più” complicate da risolvere nel caso di slot machine online a jackpot progressivo che prevedo sia il collegamento ai server AAMS, sia un collegamento per cosi dire “intranetwork” tra tutti i casinò online che utilizzano una determinata piattaforma software; il jackpot progressivo infatti viene accumulato da una parte della puntata che non remunerata nel normale payout della slot, ed è comune a tutti i casinò online che adottano quella slot; cosicchè ogni giocatore su qualsiasi casinò che abbia in comune con altri quella slot a jackpot progressivo, contribuisce con la propria giocata all’aumento del jackpot stesso. Le slot machine a jackpot progressivo sono comunque un caso limite, e se queste possono dare luogo a problemi iniziali di integrazione software e di controllo dei flussi da parte dei server AAMS, non ci sembra che tale problema possa essere traslato per le slot machines che non prevedono l’accumulo del jackpot. Queste ultime sono del tutto assimilabili ai giochi già presenti nei casinò online legali, come ad esempio i videopoker.

L’altro elemento da tenere in considerazione, quindi, restano i problemi burocratico-amministrativi, che alcuni malpensanti definiscono “corporativi”. L’eventuale introduzione del gioco delle slots machines online viene a confliggere con gli interessi di un folto gruppo di concessionari e noleggiatori delle cosidette “slot machines da bar”, che vanno dalle ormai obsolete slot comma 6 alle nuove videolottery; chi ha investito in questo settore e paga allo stato italiano centinaia di migliaia di euro per le concessioni e per il PREU, tende a farsi ascoltare nelle sedi politiche opportune e richiede garanzie a tutela degli investimenti già effettuati. Tutto ciò è comprensibile, ma il risultato lampante è che il lancio delle slot machines online appare sempre più lontano.

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
Il ritardo nelle slots machine online: problemi tecnici o corporativi?, 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Leave a Reply