Casinò reali in crisi? Notizie da Venezia e dall’Austria

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)

Mentre sul web spopolano i casinò online, nel campo dei casinò codiddetti terrestri (da una pedissequa traduzione dell’omologo inglese “land-based casinos”) o casinò reali, la situazione in realtà non sembra confortante. Al di là di alcuni poli di interesse turistico-ricettivo basati sul gioco d’azzardo da Las Vegas a Macau, le notizie che giungono sia dall’Italia che dall’Estero non sono per niente lusinghiere.

In particolare, la notizia è di qualche giorno fa, i dipendenti del casinò di Venezia hanno cominciato uno scipero ieri sabato 10 marzo 2012, per le ultime due ore di turno, e tale sciopero si protrarrà per tutta la giornata odierna domenica 11 marzo 2012. La decisione di sciperare era stata presa dall’assemblea dei lavoratori tenutasi il 9 marzo 2012 a ca’ noghera, per protestare contro la decisione, data per certa, di procedere con un bando di gara alla privatizzazione del casinò “municipale” di Venezia.

La situazione non è migliore in Austra, dove il resoconto appena pubblicato da Casinos Austria per il primo semestre dell’anno 2011 conta perdite per 30 milioni di euro. Tale bilancio negativo ha inciso profondamente sulle scelte di gestione ed investimento del gruppo Casinos Austria, che per il momento, dato il periodo congiunturale non favorevole, ha deciso di abbandonare il progetto dell’apertura di un Casinò ad Ovalle in Cile, in virtù di una licenza (pagata un milione di euro) acquisità nel 2008 che le consentiva di esercitare nel paese sudamericano.

La crisi si sente, ed in tutti i settori!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Casinò reali in crisi? Notizie da Venezia e dall'Austria, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Leave a Reply