Rimandata la “tassa sulla fortuna”; sempre più consensi alla privatizzazione del Casinò di Venezia

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Da poche ore è stato approvato il cosiddetto decreto fiscale, che comprendeva tra le altre norme, anche la cosiddetta “tassa sulla fortuna”; per quest’ultima ci sono delle novità, almeno da un punto di vista temporale: slitta infatti dal primo gennaio 2012 al primo settembre di quest’anno l’applicazione di questa nuova imposta che prevedeva un prelievo pari al 6% su tutte le vincite delle lotterie (anche istantanee) superiori ad €500.  Sono previste novità (ancora non specificate) per i giochi del Lotto e del Superenalotto, volte a compensare il mancato gettito derivante da questo slittamento.

Altre notizie ci sono sul fronte della prossima (ed ormai certa) privatizzazione del Casinò Municipale (sarebbe meglio dire ex-municipale) di Venezia; anche Brugnaro (dirigente della confindustria di Venezia) si è espresso a favore del processo di liberalizzazione… restano solo da convincere i sindacati, ma se (come anche a livello nazionale) si utilizzerà la linea dura, molto probabilmente nel giro di qualche mese ci troveremo dinanzi al bando per la privatizzazione del glorioso Casinò di Venezia.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Leave a Reply